ARCA

Associazione Ricerche Cardiopatie Aritmiche


Matteo

L'alba di quel 21 Marzo
ci ha strappato senza alcun preavviso
il nostro Matteo,
lasciandoci sgomenti e spauriti...

... la sua presenza resta però sempre viva
in tutti noi ed in coloro
che gli hanno voluto bene. 

Desideriamo ricordarlo con le parole degli
amici e compagni del suo amatissimo basket...

 

  

 


Ciao Ronca,

scrivo queste poche righe dopo aver aver abbracciato tutti i tuoi compagni, dopo aver visto i loro occhi; siamo distrutti, spaesati, ma consapevoli di aver avuto una grande fortuna: aver diviso con te vittorie e sconfitte, essere stati nello stesso spogliatoio. Eri lì con la tua faccia da bravo ragazzo, i tuoi silenzi facevano rumore…sì, Ronca c’era sempre per il gruppo!! Mai sopra le righe, mai un reclamo, mai una parolaccia, neanche quando ti sei rotto la spalla.

“ Come va?”  “ Va bene” e via, con tuo padre all’ospedale “ mi accompagna lui” mi hai detto.

Eri, e sei il compagno, l’atleta, l’amico, il figlio, il fratello che tutti vorrebbero e sei andato via come sempre: in punta di piedi, con uno dei tuoi silenzi.

Nei prossimi mesi, ascoltando il silenzio, solo allora, forse, riusciremo a capire che fortuna abbiamo avuto ad averti come compagno.